Confindustria Est Europa inaugura la rappresentanza in Ucraina in occasione del “Kyiv International Economic Forum”

Roma, 22 ott. (askanews) – Il 18 ottobre è stata una data importante per la federazione Confindustria Est Europa, che ha aperto la sua nuova Rappresentanza internazionale a Kiev in Ucraina. La presentazione ufficiale di questa nuova realtà, da parte del neoletto Presidente di Confindustria Ucraina Marco Toson, si è svolta proprio il 18 ottobre in occasione del “Kyiv International Economic Forum” che si è tenuto nella capitale ucraina in presenza del Primo Ministro Volodymyr Groysman e di altri rappresentanti istituzionali, politici, esperti di economia e finanza, diplomatici e investitori internazionali. Importante anche la presenza di autorità italiane e di esponenti di Confindustria, a partire da Edoardo Garrone, Presidente del Gruppo Tecnico Internazionalizzazione Associativa di Confindustria nazionale, dal Presidente di Confindustria Est Europa Luca Serena accompagnato dai rispettivi Presidenti di molte altre Rappresentanze Internazionali aderenti alla federazione, come la Serbia, Bulgaria, Romania, Macedonia e Bielorussia, a testimonianza di quanto sia importante questo progetto e di come, ogni nuova apertura, venga condivisa da tutti i componenti della federazione. Durante il suo intervento, il Presidente Luca Serena ha posto l’accento sull’importanza di essere presenti all’estero con produzioni e/o distribuzioni per acquisire maggiore competività in un mercato globale sempre più aggressivo: “Le logiche industriali di oggi ci impongono di adottare una visione strategica allargata, oltre i semplici confini nazionali, indipendentemente dalla dimensione delle nostre aziende, sono logiche non più riservate ai grandi gruppi ma anche alle medie imprese. Nel contempo abbiamo da assolvere un compito che ci compete, quello della valorizzazione del made in Italy nel mondo, una vera mission che ci vede spesso protagonisti del Paese che ci ospita. Dobbiamo e vogliamo pensare in grande con il Progetto Federativo di Confindustria Est Europa, un progetto strategico per l’espansione all’estero delle imprese italiane, vogliamo essere il punto di riferimento, per tutto l’Est Europa, dell’intero Sistema Confindustria in Italia, che adempie al compito di collettore dove convogliano le competenze di tutti gli attori, sia pubblici che privati, a sostegno e accompagnamento delle imprese all’estero”. Il Primo Ministro ucraino Volodymyr Groysman, durante il suo intervento, ha voluto evidenziare come l’Ucraina abbia un forte know how sull’industria pesante ma sia debole sull’industria leggera e, in questo senso, il Presidente Serena ha colto il messaggio proponendo uno sviluppo di una progettualità comune proprio sull’industria leggera, settore in cui l’Italia peraltro dispone di un notevole Kwon how, decisamente sinergico con le aspettative industriali ucraine. I rappresentanti del Governo Ucraino hanno quindi consegnato a Confindustria Est Europa un dossier informativo sulle privatizzazioni al fine che il Presidente Serena possa veicolarlo all’interno del Sistema Confindustria in Italia diventando un’opportunità per le imprese associate. Questa nuova realtà associativa è stata accolta anche con grande entusiasmo da S.E. l’Ambasciatore d’Italia a Kiev, Davide La Cecilia che ha dichiarato: “La presenza in Ucraina di una territoriale di Confindustria porterà valore aggiunto alle attività di assistenza e promozione che l’Ambasciata e l’Agenzia ICE già svolgono a sostegno dei nostri imprenditori in questa fase di ripresa economica, con il forte auspicio che ciò possa contribuire a rilanciare le relazioni economiche bilaterali, riducendo quel gap di percezione rispetto alle opportunità offerte da questo mercato che ancora permane tra alcuni investitori”. Una numerosa rappresentanza anche d’imprenditori italiani e ucraini che hanno avuto un’occasione di confronto sulle opportunità emergenti del mercato interno e sulle potenzialità di alcuni settori ritenuti di importanza strategica. Sono anche emerse diverse sfide che il Paese deve affrontare, tra queste anche quella di rendere operative alcune riforme strutturali.

http://www.askanews.it/esteri/2018/10/22/confindustria-est-europa-inaugura-la-rappresentanza-in-ucraina-pn_20181022_00686/

Skip to toolbar